Introduzione
L'Uomo e l'Universo
60 anni di errori
La fine di Einstein
Acceleratore inutile
La fine dell'UmanitÓ
La Grande Scoperta
UniversitÓ online
Questa Ŕ la mia vita
 

Tamburelli Terenzio e Loretta
Via Arturo Negri, 20
27058 Voghera (PV)
Italy
Cell. +39 3333973371

email: 



 

Se mi avessero ascoltato fin dal lontano 1945 quando capii che il fenomeno atomico (bombe atomiche) era tutto centrato sul magnetismo.
Le ricerche avrebbero preso tutt'altra strada, quanti miliardi e miliardi si sarebbero risparmiati, con una evoluzione della fisica molto più avanzata.

Tantissime volte ci domandiamo: "Come mai non si è capito, o si è capito, ma si è tenuto nascosto il vero per il segreto degli arsenali".

Siamo convintissimi che E. Fermi con le sue pile atomiche aveva capito benissimo, che era un fenomeno magnetico, ma venne celato.
Ma più che fa stupore, come hanno agito; l'Accademia dei lincei, il C.N.R., l'ANSA, e altri enti scientifici che hanno ricevuto, le mie 50 relazioni scientifiche, nascondendole, cestinandole; cosa credevano che in questo modo avrebbero nascosto per sempre la realtà?

Quante cose inutili si potevano evitare in 60 anni, non perché lo dice Tamburelli, ma perché lo dicono i risultati negativi che si sono avuti.

E poi hanno il coraggio di persistere ancora su questi errori, come: l'acceleratore di particelle di Ginevra, con il bosone X mancante, la fusione nucleare dell'idrogeno, la fusione a freddo, ecc.
Perché non si è capito la radioattività e il magnetismo.

Ma più che è mortificante è quello che insegnano nelle Università di fisica! Come abbiamo potuto costatare noi, frequentando per 4 anni i corsi di fisica nucleare a Pavia.

Una domanda che viene da ognuno di noi: "Come mai le istituzioni permettono che si divulghi dei testi di fisica così ignoranti e dei professori così compiacenti? "
Non è forse un reato, insegnare cose non vere per ingannare la buona fede del cittadino e trarlo nell'inganno?

Volete un esempio: nella guerra del Kosovo, dicevano che usavano ordigni con uranio impoverito, invece facevano uso di ordigni di alta tecnologia, che non inquinavano l'atmosfera.
Però gli obiettivi colpiti erano altamente pericolosi per l'uomo, per l'alta radioattività, tanto che tra civili e militari, sono morte migliaia e migliaia di persone. 
Dove erano a quell'epoca le tante decantate Università?
                     
                   Tamburelli Terenzio e Loretta.


Site Map